Marzo 3, 2021

Autoresponder: cos’è e come impostarne facilmente uno per le tue email automatiche

Tempo di lettura: circa 10 min
email_autoresponder

Se stai muovendo i primi passi nell’email marketing, probabilmente hai notato una cosa: ci sono moltissimi termini tecnici da capire. Email Autoresponder (in italiano risponditore automatico) è uno di questi.

È probabile che tu abbia già usato le email inviate con l’autoresponder. Pensa a quando imposti la tua email ‘Fuori ufficio’ prima di andare in vacanza.

Nell’email marketing, un autoresponder funziona più o meno allo stesso modo. Ma con diversi casi d’uso e obiettivi finali.

Rimani sintonizzato, in questo articolo impareremo:

  • Come funziona un risponditore automatico
  • Modi in cui gli autoresponder guidano gli obiettivi di email marketing
  • Come impostare un semplice autoresponder con Sendinblue

Cos’è un autoresponder?

Un autoresponder è uno strumento che invia un’email automatica in risposta a un evento predefinito.

Oggi, la maggior parte dei servizi di email marketing (Sendinblue, Mailchimp, ecc…) offrono una qualche forma di funzione di autoresponder. Ciò che differisce tra i servizi è il livello di complessità di questa funzione, ma ne parleremo più avanti.

Per ora, devi solo ricordare questo: un autoresponder è il marketing automation nella sua forma più semplice.

Uno scenario di marketing automation ha molte variabili che entrano in gioco. Le condizioni if/then/else determinano il risultato.

Le sequenze di autoresponder tendono ad essere più rigide. Di solito vengono inviati uno dopo l’altro, a intervalli prestabiliti.

A cosa servono gli autoresponder?

I marketer usano i messaggi autoresponder per:

  • Inviare automaticamente messaggi importanti agli abbonati
  • Spostare i lead lungo il funnel di marketing
  • Inviare messaggi su misura a specifici segmenti della tua mailing list
  • Generare reddito guidando il coinvolgimento e gli upsell

Casi d’uso comuni dell’autoresponder

Double opt-in

Le email automatiche di double opt-in sono una parte vitale dell’email marketing perché sono quelle attraverso cui i contatti danno il consenso. Aiutano a mantenere una mailing list sana e assicurano che le tue campagne email siano consegnate alla casella di posta in arrivo.

Il funzionamento è abbastanza semplice: qualcuno si iscrive alla tua mailing list. Gli invii un’email automatica con un link per confermare l’iscrizione.

Email-conferma-iscrizione-newsletter

Il double opt-in ti garantisce di:

  • Eliminare gli indirizzi email sbagliati che altrimenti creerebbero degli hard bounce
  • Evitare iscrizioni accidentali e agisce come prova del consenso (necessario per le leggi sulla protezione dei dati come il GDPR)

Il double opt-in è un autoresponder che tutti gli email marketers dovrebbero avere.

Welcome email

Le email di benvenuto sono probabilmente il tipo più comune di risposta automatica nell’email marketing.

Facile da impostare, l’email “Grazie per esserti iscritto” è cruciale per iniziare bene le relazioni con gli abbonati.

Ci sono molti modi per massimizzare il valore di questa email.

Per esempio, usala per guidare le vendite offrendo uno sconto speciale di benvenuto. Oppure, promuovi i tuoi contenuti passati. Ecco come lo facciamo nella nostra email autoresponder di benvenuto per la newsletter di Sendinblue

esempio-email-benvenuto

Email di onboarding

Ecco un esempio di una serie di email autoresponder (cioè una serie di email). Le email di onboarding sono solitamente inviate a intervalli specifici.

Sono un ottimo modo per seguire i nuovi clienti e guidare l’adozione del prodotto.

Altri modi di usare gli autoresponder nell’email marketing

I marketer usano anche gli autoresponder per:

Attenzione: non è adatto alle email transazionali

Nota bene: gli autoresponder non sono usati per inviare email transazionali. Con questo intendiamo: conferme d’ordine, notifiche di spedizione, o qualsiasi altra email inviata dopo una transazione e per questo il tempo gioca un ruolo fondamentale.

Le email transazionali sono inviate su un server SMTP e hanno uno scopo diverso dalle email di marketing.

Alcuni servizi email, come Sendinblue, ti permettono di gestire le email di marketing e transazionali sotto lo stesso tetto.

Altri, come Constant Contact e Aweber, gestiscono solo le email di marketing. Quindi avrai bisogno di un altro servizio per gestire le email transazionali.

Se hai un ecommerce, ricordati di questa differenza quando scegli un ESP.

Vantaggi dell’autoresponder nell’email marketing

Starai pensando “Ma gli autoresponder sono solo per le grandi aziende!”

Sbagliato. Anche le piccole imprese possono beneficiare degli scenari degli autoresponder. Vedilo come una funzionalità aggiuntiva per le tue campagne di email marketing.

Usando nella tua strategia di email marketing le email di risposta automatica , potrai:

  • Risparmiare tempo. Non c’è bisogno di inviare manualmente ogni email ai nuovi iscritti.
  • Coltivare le relazioni con i tuoi clienti con messaggi tempestivi e rilevanti. Muovi i lead lungo il tuo funnel marketing.
  • Massimizzare le opportunità di aumentare le tue entrate. Approfitta di quei momenti in cui l’interesse per il tuo marchio è al suo apice (ad esempio offrendo un codice sconto nella tua email di benvenuto).

Come scegliere un autoresponder gratuito e facile da usare?

Ti abbiamo già convinto a iniziare a usare un autoresponder email? 🙂

Se è così, il prossimo passo è trovare il miglior autoresponder per te.

Quando scegli un email marketing software, guardi cosa offre il servizio in termini di automazione delle email.

La menzione”‘semplici sequenze di automazione”, si riferisce all’email autoresponder. Questo dovrebbe coprire i casi d’uso semplici di cui abbiamo già parlato.

Tuttavia, gli autoresponder sono solo la punta dell’iceberg del marketing automation.

Una volta che vedrai i risultati, è probabile che vorrai sapere tutto sull’automazione delle email. Quindi assicurateti di dare un’occhiata alle più ampie opzioni di marketing automation disponibili.

Vuoi sapere una buona notizia? L’autoresponder gratuito di Sendinblue ti permette di inviare fino a 300 email al giorno!

Notizie ancora migliori: gli scenari avanzati di marketing automation sono disponibili anche sul piano gratuito per un massimo di 2000 abbonati email.

Quindi perché non scegliere Sendinblue per una prova gratuita? Non è richiesta nessuna carta di credito.

Prova l’autoresponder gratuito di Sendinbluer >>

Come creare un autoresponder?

È arrivato il momento di iniziare col creare il tuo autoresponder email.

Per questo tutorial useremo Sendinblue per inviare una semplice sequenza di email di benvenuto.

1. Scrivi e progetta il tuo modello di welcome email

La prima cosa da fare è creare il tuo modello di welcome email.

Vai su Campagne nella dashboard principale e clicca su Modelli. Puoi creare un nuovo modello o usare uno dei modelli predefiniti di Sendinblue. Salvalo.

2. Imposta uno scenario di marketing automation

Una volta che il modello è pronto, imposta uno scenario di marketing automation.

Sendinblue ti dà due opzioni per creare una sequenza di email autoresponder. Puoi scegliere tra:

  1. Creare uno scenario personalizzato partendo da zero OPPURE
  2. Usare uno degli scenari già pronti presenti nella libreria degli scenari Sendinblue (ha anche modelli di email predefiniti per farti risparmiare ancora più tempo)

Seleziona la scheda “Automation” sulla dashboard di Sendinblue e poi clicca su “Crea uno scenario

creare-scenario-marketing-automation

3. Scegli il “Messaggio di benvenuto” tra i tipi di scenari disponibili

Seleziona “Messaggio di benvenuto” e clicca su “Crea

automation_create_a_workflow

Il sistema ti guiderà nella creazione di un’email di benvenuto per i nuovi iscritti.

4. Scegli la lista di contatti email per cui vuoi creare un’email di benvenuto

Separatamente, dovresti aver già creato un modulo d’iscrizione alla tua newsletter da mettere sul tuo sito web e sui profili social.

Ricorda che ogni modulo d’iscrizione è associato a una lista dove vengono salvati i nuovi iscritti.

Scegli la lista che corrisponde al tuo modulo d’iscrizione.

seleziona-lista-contatti

5. Decidi quando inviare la welcome email

Decidi quanto tempo deve passare prima che gli abbonati ricevano una tua email di benvenuto.

È meglio inviarla rapidamente. Raccomandiamo 1-3 minuti. In questo modo il nuovo iscritto riceve l’email di benvenuto il più rapidamente possibile dopo l’iscrizione. Non lasciare che si dimentichino di te.

seleziona-orario-invio-email-benvenuto

6. Seleziona il modello di email di benvenuto che hai appena creato

seleziona-email-benvenuto

7. Attiva lo scenario

Potrai vedere l’interno scenario che hai appena creato.

Attivalo cliccando in alto a destra su “Attiva lo scenario”.
Finito! 🎉 Semplice vero? Questo è tutto quello che devi sapere per impostare un autoresponder per dare il benvenuto ai tuoi nuovi iscritti.

esempio_messaggio_benvenuto_scenario_marketing_automation

Perché usare un autoresponder email?

Se la tua piccola impresa non sta ancora usando le email autoresponder, ecco perché dovrebbe farlo:

  • Lead-nurturing: muovi i tuoi lead lungo il funnel di vendita fornendo loro contenuti interessanti e rilevanti.
  • Maggiore coinvolgimento: gli abbonati sono più propensi ad impegnarsi con un messaggio rilevante inviato esattamente al momento giusto.
  • Migliore comunicazione: le email di autoresponder sono un modo semplice per tenere i clienti aggiornati sulle tue novità e offerte.
  • Relazioni più forti con i clienti: i messaggi personalizzati migliorano l’esperienza cliente. Questo aiuta a costruire la fiducia nel marchio.
  • Risparmio di tempo: immagina quanto tempo ci vorrebbe per inviare tutte quelle email manualmente. ?
  • Iniziare è semplicissimo: impostare le email autoresponder con Sendinblue è un processo facile e veloce.

Fai crescere i risultati con un risponditore automatico di email

Ora sai come funziona un risponditore automatico di e-mail e hai visto come è facile impostare una semplice sequenza di autoresponder.

Quindi, cosa stai aspettando?

Dai un’occhiata al tuo customer journey ed evidenzia tutti i punti in cui le email di risposta automatica possono generare valore.

Questa è la tua opportunità per comunicare meglio con i clienti, aumentare il coinvolgimento con il tuo marchio e fare upselling. Non perdere l’occasione.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter mensile per ulteriori suggerimenti e consigli di email marketing.

Sei pronto a fare marketing senza stress?

Elimina lo stress dal tuo lavoro quotidiano grazie a una soluzione costruita per te!

Inizia gratuitamente