Novembre 18, 2020

Bulk email: cosa significa e come inviarle gratis – La guida completa

Tempo di lettura: circa 20 min
Bulk-email-sendinblue

In questa guida, troverai gli 8 passi chiave per creare una campagna di bulk email che i tuoi lettori adoreranno.

Con un ritorno sull’investimento (ROI) del 122%, l’email marketing ha un grande potenziale per guidare le vendite e aiutarti a costruire migliori relazioni con i tuoi clienti.

Tuttavia, gli utenti sono costantemente bombardati da email provenienti da diverse aziende. Ciò significa che è sempre più difficile attirare l’attenzione dei lettori.

La competizione per arrivare nella casella di posta in arrivo del tuo possibile cliente è molto forte ed è il motivo per cui l’email marketing è una forma d’arte in costante evoluzione. Negli ultimi anni è diventato molto più sofisticato.

Si presta molta attenzione al design della posta elettronica come del resto avviene nel mondo del web in generale, e l’invio della posta indesiderata (o spam) è meno frequente grazie alle regole che si occupano dei diritti dell’utente. L’entrata in vigore del GDPR permette di proteggere al meglio la privacy dei contatti.

Seguendo i passi descritti in questo articolo, avrai tutti gli strumenti necessari per iniziare a inviare gratuitamente campagne di bulk email e sfruttare tutto il potenziale che l’email marketing ha per il tuo business.

Vuoi inviare bulk email gratis e aumentare le tue conversioni?

Scegli un programma d’invio massivo email che oltre ad essere gratuito ti permette di avere contatti illimitati e di inviare 9000 email al mese (300 email al giorno).

Voglio aprire un account Sendinblue

Cosa non fare quando si inviano bulk email

Procedure non raccomandate per l’uso della posta elettronica

La pratica di bulk mail è ottima per inviare un messaggio a un gran numero di contatti, ma bisogna fare attenzione a non danneggiare la propria reputazione d’invio.

Ogni volta che effettui un invio dal tuo dominio, la tua email viene valutata a partire dal tasso di apertura. Ogni messaggio può migliorare o peggiorare la tua reputazione d’invio e se viene intaccata questo può influenzare i tuoi invii futuri.

Più contatti contrassegnano le tue email come spam, più è probabile che le tue email future vengano recapitate automaticamente nella cartella spam.

Per evitarlo, segui questi consigli:

  • Non inviare la tua email a un database che hai acquistato. Questi contatti probabilmente non vorranno ricevere i tuoi messaggi, il che ti farà registrare bassi tassi di apertura e le tue future email andranno direttamente nella cartella spam.
  • Crea un modulo d’iscrizione double opt-in. In questo modo i tuoi contatti riceveranno un’email per confermare la volontà di iscriversi ad una delle tue liste. Se da una parte potrai riscontrare una diminuzione del numero di iscrizioni, dall’altra sarai sicuro di avere un database più qualificato e composto da contatti che avranno sicuramente molta più voglia di aprire le tue email.
  • Usa la fantasia per creare un oggetto interessante che attiri l’attenzione. L’oggetto è l’elemento che per primo ti permetterà di aumentare i tuoi tassi di apertura ed evitare di danneggiare la tua reputazione.

Per saperne di più, ecco la nostra guida su come evitare di finire in spam

Come si crea un’email?

Procedura raccomandata per l’invio delle email

1. Crea una lista contatti interessati ai tuoi prodotti e servizi

Dietro ad ogni campagna di email marketing di successo c’è una lista di contatti che aveva richiesto di ricevere quell’email. La creazione della tua lista contatti, con contatti di qualità, dev’essere la base della tua strategia di marketing.

Sono finiti i giorni in cui si acquistava un database e si iniziava ad inviare campagne di mailing senza avere il loro consenso. Oggi questo si chiama semplicemente spam.

In Sendinblue abbiamo sempre sottolineato l’importanza del consenso, e rifiutiamo sistematicamente i clienti che hanno un database contatti non al 100% opt-in.

Ora, con l’entrata in vigore del GDPR, il consenso dell’utente è un obbligo legale in Europa per tutti coloro che inviano email.

Per iniziare a costruire la tua lista contatti, dovrai creare un modulo d’iscrizione in Sendinblue e aggiungerlo al tuo sito web come abbiamo fatto noi per il nostro blog

Modulo-iscrizione-sendinblue

Questi moduli sono super facili da includere nel tuo sito web usando un semplice iframe HTML.

Includendo un processo opt-in per la registrazione dei contatti, ti assicuri che le persone che ricevono le tue campagne email abbiano un vero interesse per i tuoi prodotti o servizi.

Questo è molto importante per un invio efficace delle email e garantisce:

  • miglior tasso di apertura e clic
  • minori segnalazioni spam
  • migliore deliverability (che dipende in gran parte dai due punti precedenti)

Puoi anche usare un modulo opt-in per ottenere il consenso per diversi tipi di email e di trattamento dei dati dei tuoi contatti (ad esempio, valutazione dei lead, automazione delle promozioni, promozioni ricorrenti).

Per fare questo, è sufficiente creare un modulo di iscrizione multilista su Sendinblue.

Questa funzionalità consente ai visitatori di definire le loro preferenze nella selezione dei tipi di email che desiderano ricevere. Selezionando una casella, il contatto fornisce il consenso per quell’uso specifico delle sue informazioni di contatto.

Una volta inviati i loro dati, il loro indirizzo email verrà automaticamente aggiunto alle liste corrispondenti alle caselle selezionate.

Risorse

Tutorial dettagliati:

2. Definisci l’obiettivo della tua campagna email

Mai inviare bulk email senza uno scopo chiaro in mente. Non vuoi far perdere tempo ai tuoi lettori.

Ora che hai implementato la tua strategia di creazione delle liste, puoi iniziare a pensare ad inviare la tua prima campagna email. Per farlo, è necessario decidere il tuo obiettivo. Ecco alcuni esempi:

  • Promuovere un nuovo prodotto
  • Condividere uno sconto con i clienti fedeli
  • Incentivare a scaricare il tuo ultimo eBook
  • Aggiornare gli abbonati sulle novità del tuo business

Ogni business ha il suo obiettivo, se tu hai obiettivi diversi da quelli che ho menzionato va bene. Puoi avere uno o più obiettivi, sta a te decidere, purché si adattino alla tua attività e al tuo pubblico.

Una volta definiti i tuoi obiettivi, sarà molto più facile capire come realizzare un mailing con contenuti rilevanti per il giusto target di riferimento.

3. Crea una strategia di campagne di email marketing per attirare i giusti contatti

La selezione dei giusti contatti per la tua campagna di email marketing è una parte importante di una strategia di email marketing di successo.

Dovresti evitare di inviare sempre lo stesso messaggio a ciascuno dei tuoi contatti. Se invii indiscriminatamente tutte le tue campagne email, è molto probabile che raggiungano anche la casella di posta elettronica dei contatti che non sono interessati a quel particolare messaggio.

Questo può portare a disiscrizioni e reclami da parte degli abbonati, nonché a tassi di apertura e di clic inferiori, che in ultima analisi comprometteranno le capacità di consegna delle tue future campagne email.

Per usufruire al massimo del potenziale dei tuoi contatto, dovresti utilizzare tre strumenti:

  • Multilista
  • Segmentazione delle liste
  • Lead scoring e segmentazione avanzata

Creare segmenti diversi attraverso liste separate

Questo è il modo più semplice per segmentare i contatti. Basta creare diverse liste a seconda del tipo di email che questi contatti vogliono ricevere e/o della loro frequenza preferita.

Una volta create queste liste, potrai selezionarle prima di inviare le tue campagne di email marketing.

Selezionare-lista-contatti

Creare segmenti nella tua campagna di bulk mail

Una volta selezionata una lista per la tua campagna email, puoi raggiungere lettori ancora più qualificati con la funzione che permette di filtrare i tuoi contatti utilizzando l’opzione “Crea un segmento”:

creare-un-segmento

Qui puoi definire le condizioni per filtrare i tuoi contatti in base a determinati attributi come ad esempio:

  • Caratteristiche del contatto (ad es.origine, attività)
  • Coinvolgimento con le email del passato
  • Acquisti passati

Ad esempio, è possibile creare una segmentazione solo per i contatti che hanno aperto la tua precedente campagna email. Questo ti aiuterà anche a garantire un alto tasso di coinvolgimento per la tua prossima campagna.

Livello avanzato: qualificazione dei potenziali clienti (lead scoring) e segmentazione avanzata

Per la segmentazione in tempo reale, è possibile utilizzare il marketing automation per segmentare dinamicamente i lead in diverse liste in base al loro comportamento e ai loro interessi.

Il modo migliore per sfruttare il marketing automation per un corretto invio delle tue email, è quello di creare un workflow che qualifichi i lead, in modo da poter tracciare e identificare dove si trovano i tuoi potenziali clienti nel processo di conversione.

Il processo funziona assegnando “punti” a specifiche azioni che il cliente compie durante il processo di acquisto. Una volta che un utente esegue un’azione, il valore del punto corrispondente a quell’azione viene aggiunto al suo “punteggio positivo”. Questo punteggio ti aiuta a determinare quanto sia “qualificato” o vicino ad effettuare un acquisto che sia un contatto specifico.

Ad esempio, è possibile assegnare un valore di +10 all’azione di cliccare su un link nella mail di benvenuto. Questo ha senso perché mostra un livello di impegno in più rispetto a un normale prospect che non è pronto o interessato a fare un acquisto.

email-di-benvenuto

Una volta che hai implementato il tuo workflow (o scenario) per qualificare i tuoi lead, puoi usare questa classificazione come filtro per la segmentazione avanzata.

Nell’esempio seguente, potrai vedere che il nostro scenario di segmentazione avanzata aggiungerà automaticamente un utente alla lista “Prospect qualificati” una volta che il suo punteggio raggiungerà 6 o un punteggio più alto:

lead-score-sendinblue

Risorse

Crea email dal responsive design

Ti consiglio di creare campagne di emailing che vengano visualizzate correttamente su qualsiasi schermo e dispositivo usando lo strumento di progettazione offerto da Sendinblue.

Stranamente, creare il design per la tua campagna di mailing può essere la parte più semplice dell’intero processo.

Grazie allo strumento di editing email all’interno della piattaforma Sendinblue, è possibile creare newsletter attraenti per le tue promozioni senza il bisogno di avere alcuna competenza o esperienza in design.

La semplice interfaccia della funzionalità consente di trascinare, rilasciare e modificare i contenuti o di scegliere tra diversi modelli esistenti.

Modello-newsletter-Sendinblue

Man mano che si prende confidenza con la funzionalità di editing, è possibile sperimentare i diversi elementi che offre per creare il design che meglio si adatta alla tua campagna. Tieni presente che i progetti devono sempre includere i seguenti elementi:

  • Il tuo logo aziendale
  • Una call to action legata all’obiettivo della tua campagna
  • Link ai tuoi profili social
  • Il link di disiscrizione

Risorse

Ecco alcune risorse per iniziare a progettare la tua email di risposta nel tool di progettazione email Sendinblue:

5. Ottimizza il contenuto delle tue email per aumentare le conversioni

Il successo della tua campagna email dipende in gran parte da come appare nella casella di posta dei tuoi contatti.

Assicurati che l’oggetto spicchi nella casella di posta in modo che il lettore identifichi automaticamente le tue email. Per farlo, è necessario concentrarsi su 3 elementi chiave:

  • Mittente
  • Oggetto email
  • Pre-header

Qui è dove ognuno di questi elementi appare nella casella di posta in arrivo:

Nome-mittente-Oggetto-Preheader

Fai molta attenzione all’oggetto

L’oggetto dell’email è senza dubbio l’elemento più importante del contenuto dell’email. È il fattore principale che determina se i tuoi contatti apriranno la tua email o la invieranno direttamente al cestino.

Per modificare l’oggetto in Sendinblue, vai alla scheda “Impostazioni” nel processo di creazione di campagne di bulk mail:

Oggetto-email-sendinblue

Per avere successo, il tuo soggetto deve intrigare, stuzzicare la curiosità o far nascere un desiderio. Ecco alcuni consigli:

  • Non includere più di 50 caratteri
  • Metti in evidenza l’offerta più interessante
  • Fai leva sulle emozioni dei tuoi clienti

L’oggetto è una buona occasione per dare visibilità alla tua brand identity. Ad esempio, potete usare le emoji (all’interno dell’oggetto) per far sì che il tuo destinatario ti presti maggiore attenzione. Tuttavia, devi prima conoscere bene la tua audience (i clienti di una società di servizi finanziari potrebbero non apprezzare un emoji cuore nell’oggetto della loro newsletter mensile).

Leggi anche : 8 consigli per ottimizzare l’oggetto della tua email

Non dimenticare il testo del preheader

Il testo di anteprima dell’email (o preheader) si trova di solito subito dopo l’oggetto dell’email.

Se non si imposta questo testo prima dell’invio della campagna, le prime righe del messaggio saranno utilizzate di default, il che non è sempre la migliore opzione.

In Sendinblue, è possibile impostare il preheader direttamente nello strumento di progettazione email:

Preheader-Sendinblue

Come l’oggetto, il preheader è un’ulteriore opportunità per coinvolgere i tuoi lettori e convincerli ad aprire la tua email, quindi sceglilo con cura!

Il modo migliore per usare questo testo è quello di espandere e dettagliare ciò che hai menzionato nell’oggetto dell’email. Fai in modo che si completino a vicenda per evidenziare il valore aggiunto che stai condividendo nell’email.

La dimensione del tuo preheader varia a seconda dei diversi provider di posta elettronica. Ma in generale, dovrebbe essere limitato a circa 35 caratteri se si vuole essere sicuri che il messaggio venga visualizzato.

Usa nomi di mittenti ed email facili da identificare

Aprire un’email è come aprire una porta; si potrebbe essere un po’ restii se il visitatore è inaspettato o un estraneo. I contatti sono molto più propensi ad aprirla se sanno chi sta inviando il messaggio.

Ecco perché dovresti scegliere un nome del mittente e un indirizzo email che ispiri fiducia nel destinatario e che renda chiaro che l’email proviene dalla tua azienda.

Nella tua campagna di mailing puoi impostare il nome e l’indirizzo del mittente nella fase “Impostazioni”, appena sotto la riga dell’oggetto:

email-nome-mittente-sendinblue

A differenza delle linee tematiche e delle anteprime, il nome e l’indirizzo del mittente devono essere gli stessi per tutte le tue campagne. Questo li renderà immediatamente riconoscibili nelle caselle di posta dei vostri contatti.

Ecco alcuni consigli per aiutarti a scegliere le informazioni giuste per il tuo mittente:

  • Includi il tuo brand o il nome del sito web nel nome del mittente
  • Umanizza la tua azienda includendo anche il nome di una persona (ad esempio Alice di Lamiaimpresa)
  • Evita di usare indirizzi di mittenti come noreply@sitoweb.com, perché possono far diminuire la fiducia dei tuoi contatti.

Risorse

Ecco alcune risorse per aiutarti ad ottimizzare i parametri delle tue campagne email:

6. Controlla la tua campagna di bulk email prima di inviarla ai tuoi contatti

Prima di inviare la tua email a più destinatari, controlla che tutto sia corretto e che tu non abbia dimenticato nulla.

Gli errori in una campagna di marketing possono avere effetti negativi sull’immagine di marca. La buona notizia è che è possibile verificare ed evitare questi errori inviando un’email di prova.

Ci sono molti modi per inviare un’email di prova in Sendinblue, ma il modo più semplice è quello di andare alla scheda “Design” nel processo di creazione della tua campagna e cliccare sul pulsante che dice “Invia una prova”.

test-email-sendinblue

Da qui è possibile selezionare tutti i contatti a cui si vuole inviare l’email di prova.

Oltre ai piccoli errori di contenuto, ci sono errori più grandi da evitare. Alcuni esempi sono: inviare la campagna alla lista di destinatari sbagliata o non usare un design responsivo (anche se usi Sendinblue, è sempre meglio visualizzare l’anteprima della tua email sui diversi dispositivi nello strumento di editing).

Per evitare questi errori, quando ti invii la mail di prova dovresti cliccare e testare tutti i link per verificare che il contenuto sia corretto. Questo ti aiuterà a identificare ciò che potrebbe influire negativamente sulla tua attività.

7. Pianifica la tua campagna email per inviarla nel momento giusto della giornata

Prendi in considerazione tutte le informazioni che conosci sul tuo pubblico per scegliere il giorno e l’ora migliore per inviare la tua campagna di emailing.

Una volta che la tua campagna è completamente revisionata e pronta per essere inviata, è il momento di programmarne la consegna.

Programmazione-campagna

Invece di scegliere un giorno e un’ora a caso, dovresti pensare attentamente e scegliere un momento strategico che abbia senso per il tuo business e per il tuo pubblico.

Ricordati, i tuoi lettori sono costantemente inondati di email e la maggior parte delle persone tende a verificare la propria casella di posta elettronica più volte al giorno (di solito seguendo una routine). È meglio trovare un momento in cui si può essere in cima delle email della posta in arrivo del cliente durante queste ore di punta.

In generale, le campagne di bulk email funzionano meglio se inviate il martedì o il giovedì mattina verso le 10:00 o il pomeriggio verso le 14:00.

Puoi anche provare la nostra funzionalità automatica per inviare bulk email al momento migliore per ogni utente.

Da un punto di vista logico, questo ha senso, poiché molte persone controllano le loro email al mattino quando arrivano al lavoro, così come quando tornano dalla pausa pranzo.

Ma, ciò che funziona per la maggior parte dei business non è detto che funzioni anche per la tua azienda. È importante inviare delle email in diversi momenti della giornata per capire qual è il momento migliore per il tuo pubblico.

Leggi anche : Come inviare email a più destinatari con Outlook e Gmail

8. Analizza i tuoi risultati

L’analisi dei risultati delle tue campagne ti insegnerà ad ottimizzare le tue risorse per le campagne future.

Creando campagne email di successo adatte al tuo database, troverai sicuramente delle nuove opportunità di miglioramento. L’analisi dei risultati delle tue campagne accelererà questo processo e ti permetterà di creare una strategia di email marketing più efficace.

Sendinblue ti offre report dettagliati per ciascuna delle campagne di emailing che invii attraverso la piattaforma. Ti permette di consultare i risultati in tempo reale e di comprendere meglio cosa stai facendo bene e quello che puoi migliorare:

Statistiche-email-sendinblue

Le metriche più importanti che devi analizzare sono:

Tasso di Apertura
Il tasso di apertura è il rapporto tra il numero di persone che hanno aperto la tua email e il numero totale di persone che l’hanno ricevuta. Questa metrica dipende principalmente dall’oggetto e dal nome del mittente.
Tasso di clic
Il tasso di clic è il rapporto tra il numero di persone che hanno cliccato su un link nella tua email e il numero totale di persone che l’hanno ricevuta. Per migliorare questa metrica, dovresti concentrarti sul miglioramento del contenuto delle tue email, sul valore della tua offerta e sulla CALL TO ACTION (CTA) o invito all’acquisto.
Tasso di disiscrizione
Il tasso di disiscrizione è il numero di persone che si sono disiscritte dalle tue email diviso il numero totale di persone che le hanno ricevute. Questa metrica deve essere mantenuta il più vicino possibile allo zero. Per fare questo, assicurateti di inviare alle liste di contatto corrette e alla giusta frequenza.
Numero di bounce
Il nu di bounce è il numero di email non consegnate (noto come bounce) diviso per il numero totale di email inviate. Esistono due tipi diversi di bounce:
Hard Bounce: la mancata consegna è dovuta a un problema permanente (ad es. l’indirizzo email non esiste)
Soft Bounce: la mancata consegna è il risultato di un problema temporaneo.

Per diminuire il tuo bounce rate dovresti implementare un sistema di double opt-in e ripulire regolarmente la tua lista di contatti.

Conclusione

Ora sai cos’è il bulk email, come inviare una campagna da un programma di mailing e aumentare i tuoi clienti e prospect.

Una buona strategia di emailing è costantemente ottimizzata in base ai risultati ottenuti nella campagna precedente e alle preferenze della tua audience. Questo è il modo migliore per costruire un rapporto di fiducia tra il tuo brand e i tuoi contatti.

Puoi, ad esempio, prendere la campagna che ha avuto il miglior tasso di click degli ultimi sei mesi e capire attraverso questa campagna cosa piace leggere ai tuoi contatti.

Se c’è un ultimo suggerimento che posso darti per creare una campagna email è che ti devi sempre chiedere quale valore aggiunto stai fornendo ai tuoi lettori. Se la risposta non è chiara e non ti soddisfa, torna al tuo processo di brainstorming.

Inizia a creare la tua campagna con un software di bulk email gratuito come Sendinblue. Puoi inviare gratuitamente fino a 9.000 email a un numero illimitato di contatti!

Sei pronto a fare marketing senza stress?

Elimina lo stress dal tuo lavoro quotidiano grazie a una soluzione costruita per te!

Inizia gratuitamente