Ottobre 12, 2022

HubSpot: 7 alternative per il 2022

Tempo di lettura: circa 15 min
HubSpot-alternativa-migliore

Il primo e importante vantaggio di Sendinblue rispetto a HubSpot è il prezzo. Per 19€ al mese, con Sendinblue è possibile inviare un numero di email 10 volte superiore a quello consentito da un piano HubSpot da 41€. Inoltre, al costo di 49€ al mese, puoi usare funzioni che sono incluse solo nei piani superiori di HubSpot, a partire da 414€ al mese.

Per chiarire cosa si ottiene a parità di prezzo con Sendinblue e HubSpot, confronteremo i piani Premium di Sendinblue e Starter di HubSpot:

HubSpot è una delle piattaforme CRM più complete sul mercato. Non hai bisogno di un servizio così complesso e vuoi semplicemente gestire campagne di marketing senza spendere troppo? Vale la pena di orientarsi verso una delle alternative di HubSpot.

Per aiutarvi a prendere una decisione ponderata, abbiamo analizzato le funzionalità di HubSpot per l’inbound marketing e le abbiamo confrontate con i sette strumenti di marketing automation. 

Hubspot cos’è?

HubSpot-marketing

HubSpot è la soluzione CRM per eccellenza. Tuttavia, le sue offerte sono suddivise in cosiddetti hub, in base alla loro funzione: 

  • Sales Hub
  • Marketing Hub
  • Service Hub
  • CMS Hub
  • Operations Hub

È possibile accedere a tutti gli hub della suite CRM (a partire da 45$ al mese) o acquistare ogni piano separatamente. Stranamente, anche Marketing Hub Starter parte da 45$ al mese, così come ogni altro piano specifico di HubSpot. Quindi, se non hai bisogno di funzionalità avanzate all’interno di un hub specifico, la suite CRM di HubSpot è l’opzione più conveniente. 

Quali sono le funzionalità a cui un email marketer può accedere con il piano Starter?

  • Forms: moduli autonomi, incorporati, pop-up e moduli d’iscrizione
  • Emails: limite di invio di email di livello marketing pari a 5x per mese solare (se il tuo limite di contatti è di 1.000 email, puoi inviare 5.000 email al mese).
  • Segmentazione delle liste: fino a 25 liste attive e 1.000 liste statiche. È possibile segmentare i contatti solo in base ai dati di invio, alle informazioni sulla proprietà del contatto e all’attività delle email di marketing.
  • Creazione di Landing page: domini personalizzati e modelli semplici..
  • Reporting: informazioni sullo stato di salute delle email, metriche di base sulle prestazioni, tra cui tassi di recapito, tassi di apertura, CTR, ecc…
  • Integrazioni: Google Calendar, Google Sheets, Shopify, WordPress, Hotjar, Databox, e +100 integrazioni.
  • Gestione dei progetti: uno strumento di collaborazione integrato per gli utenti di HubSpot.

Tutte queste funzionalità fanno parte del Marketing Hub di HubSpot. Anche i team di vendita e i rappresentanti dell’assistenza troveranno alcune utili funzioni nel piano Starter. Ma per passare al limite successivo e avere funzionalità più avanzate (A/B testing, strumenti di collaborazione, lead scoring avanzato, ecc.), è necessario un costoso upgrade.

HubSpot prezzi

HubSpot offre un software gratuito per la gestione del CRM e della pipeline di vendita, con la possibilità di inviare fino a 2.000 email al mese. Il piano Starter aggiunge semplicemente altri crediti e rimuove il marchio HubSpot da email, landing page e moduli. Il piano Marketing Hub successivo parte da 800$ al mese e include funzioni di marketing automation, A/B testing, contact scoring, gestione dei contenuti, SEO e gestione dei social media.

HubSpot: pro e contro

Alla fine perché gli utenti scelgono HubSpot? Senza dubbio, la piattaforma presenta una serie di vantaggi::

  • Software all-in-one
  • Nessun limite per le email transazionali
  • L’analisi delle prestazioni integrata e la visibilità granulare dei dati su tutti i canali
  • La possibilità di utilizzare gratuitamente le funzionalità di base della gestione delle relazioni con i clienti
  • Assistenza tempestiva
  • La HubSpot Academy copre una vasta gamma di argomenti ed è molto conosciuta per le sue certificazioni
  • Se sei pronto a investire un bel capitale, HubSpot ti consentirà di costruire una soluzione software personalizzabile per soddisfare la maggior parte delle tue esigenze aziendali
  • Grazie all’’app mobile puoi gestire le campagne ovunque tu sia

Il rovescio della medaglia, gli utenti notano di solito i seguenti svantaggi

  • La mancanza di un sistema di tagging.
  • Il Marketing Hub non è abbastanza intuitivo.
  • Un costo di ingresso elevato.
  • Per impostare workflow e sequenze automatizzate, è necessario passare a un piano che parte da 414€ al mese (il piano Sales Hub).
  • Il piano gratuito non è affatto flessibile.
  • Nel complesso, HubSpot manca di flessibilità per coloro che non sono disposti a utilizzare le sue API.

Le 7 alternative HubSpot per gli email marketer

Vediamo ora un elenco dei concorrenti di HubSpot per le piccole imprese e le startup SaaS che vogliono spendere meno tempo e denaro nella gestione delle campagne email.Ricordiamo che ci concentreremo principalmente sulle funzionalità di email marketing di HubSpot e degli altri strumenti di questa lista:

1. Sendinblue

Sendinblue-editor-email

Sendinblue, una piattaforma di marketing automation all-in-one, offre soluzioni sofisticate per le piccole imprese e per quelle in crescita. Nonostante l’abbondanza di funzioni avanzate (API per le email transazionali, segmentazione delle liste, personalizzazione dinamica, flussi di lavoro di automazione, ecc…) Sendinblue è estremamente facile da usare.

Il kit di strumenti per l’email marketing di Sendinblue comprende:

  • Editor drag and drop email
  • Funzionalità di marketing automation
  • Funzionalità test A/B 
  • Email transazionali (scenari di marketing automation, API, servizio SMTP) 
  • Segmentazione delle liste contatti
  • Invio al momento migliore
  • Moduli di iscrizione conformi al GDPR

Sendinblue prezzi

I pacchetti a pagamento partono da 19€ al mese. Sia nel piano Lite (19€/mese) che in quello Premium (49€/mese) si ha accesso a 20.000 crediti email al mese e si possono sempre aggiungere email extra. In questo modo, potete aggiungere altri 80.000 crediti al vostro piano Lite per soli 59€ al mese..

Sendinblue ha una struttura di prezzi flessibile: è possibile aggiungere crediti prepagati per SMS o email a qualsiasi piano, senza dover pagare per funzionalità aggiuntive di cui non si ha bisogno.

Esiste anche un piano gratuito per sempre che include 300 email al giorno, un CRM di base per le vendite, funzioni API di base e reportistica in tempo reale.

Perché preferire Sendinblue a HubSpot?

Il primo e importante vantaggio di Sendinblue rispetto a HubSpot è il prezzo. Per 19€ al mese, con Sendinblue è possibile inviare un numero di email 10 volte superiore a quello consentito da un piano HubSpot da 41€. Inoltre, al costo di 49€ al mese, puoi usare funzioni che sono incluse solo nei piani superiori di HubSpot, a partire da 414€ al mese.

Per chiarire cosa si ottiene a parità di prezzo con Sendinblue e HubSpot, confronteremo i piani Premium di Sendinblue e Starter di HubSpot:

Creo un account gratuito Sendinblue >>

2. Mailchimp

Mailchimp-editor-email

Mailchimp è probabilmente il più grande concorrente di HubSpot. Come HubSpot, Mailchimp offre una serie di prodotti per i team marketing, i rappresentanti di vendita e i team di assistenza clienti. Una soluzione di email marketing è solo una delle tante funzioni disponibili all’interno della piattaforma

Se tutto quello di cui hai bisogno è un editor drag and drop facile da usare e la possibilità di costruire semplici funnel di vendita, Mailchimp è la scelta giusta per te. Se hai bisogno di strumenti di automation avanzati, faresti meglio a cercare un’altra opzione. Sebbene Mailchimp permetta di implementare la segmentazione e persino di impostare workflow di marketing automation in più fasi all’interno dei suoi piani di alto livello, la costruzione di automazioni personalizzate è difficilmente possibile con questo strumento.

Purtroppo, le email transazionali non sono incluse nei piani tariffari standard di Mailchimp. Per inviare messaggi transazionali ai tuoi clienti devi essere utenti del piano Standard o Premium e acquistare un componente aggiuntivo a partire da 20 dollari al mese.

Mailchimp pricing

Rispetto a HubSpot, Mailchimp è molto più conveniente. Il suo piano Essential parte da 11,42€ al mese, con un massimo di 50.000 contatti e 5.000 email al mese. È possibile acquistare altri contatti e il numero di crediti per le email crescerà di conseguenza. 

3. SendPulse

SendPulse-statistiche-email

SendPulse è un’alternativa semplice e facile da usare rispetto ad HubSpot.

L’aspetto migliore di SendPulse è la quantità di funzioni a cui si può accedere con il suo piano gratuito. È possibile inviare fino a 15.000 messaggi al mese, utilizzare il relay SMTP e creare fino a 5 workflow di marketing automation in un unico passaggio senza pagare un centesimo.

Per i proprietari di siti web WordPress, SendPulse offre un plugin per le email, con il quale gli utenti possono inviare email di marketing e transazionali.

La verifica dei contatti e l’approvazione delle campagne a volte richiedono troppo tempo, ma non è nulla di critico. Per quanto riguarda gli svantaggi, la piattaforma non lascia molto spazio alla personalizzazione scenari di marketing automation e alla segmentazione (automatica) dei contatti.

SendPulse prezzi

Se le funzioni disponibili sul piano gratuito non sono sufficienti, puoi passare al piano Standard per soli 7€ al mese o scegliere un’opzione “pay as you go” a partire da 25€ per 10.000 email.

4. SendGrid

SendGrid-statistiche-email

SendGrid è un’altra alternativa economica a HubSpot. Contrariamente a molti provider presenti in questo elenco, SendGrid non offre alcun software CRM, ma è specializzato in servizi di email marketing e email transazionali.

Ecco i motivi per i quali gli utenti preferiscono SendGrid come alternativa a HubSpot:

  • Alto volume di invio e buona deliverability delle email
  • Editor HTML e editor drag and drop
  • Semplice impostazione dell’automazione delle e-mail

Nel complesso, si tratta di un’ottima soluzione per i marketer esperti di tecnologia che possono sfruttare la flessibilità di SendGrid. È ottima per le startup in fase iniziale che si aspettano velocità e scalabilità fulminee dal loro software di email marketing.

Sorprendentemente, SendGrid ha incluso l’automazione nel suo piano Free e l’ha limitata agli utenti del piano Basic. Come utenti a pagamento, dovrete passare al piano Advanced (60 dollari al mese) per continuare a utilizzare il software di marketing automation.

SendGrid pricing

È possibile creare gratuitamente 1 modulo di iscrizione, memorizzare 2.000 contatti e inviarne fino a 6.000 al mese. Il piano Basic 5K parte da 15 dollari al mese. I piani API per le email, se necessari, devono essere acquistati separatamente. Il prezzo parte da 14,95 dollari.

5. Constant Contact

Constant-Contact-statistiche-email

Constant Contact è un software di marketing online specializzato in lead generation, event marketing, marketing automation e sondaggi online. 

Oltre alle caratteristiche tipiche di uno strumento di email marketing, Constant Contact offre sondaggi via email che si possono incorporare nelle campagne e ottenere informazioni in tempo reale sul feedback dei clienti.

L’azienda si dichiara una soluzione perfetta per le piccole imprese e le organizzazioni non profit.

Constant Contact prezzi

Il piano Core parte da 9€ per un massimo di 500 contatti e un limite di invio mensile di 24 volte i contatti totali. Il pacchetto di base include strumenti per la creazione di liste di email, email marketing e reportistica in tempo reale. Le email automatiche e la segmentazione delle liste sono disponibili nel piano Plus, che parte da 41€ al mese. Non è disponibile un piano gratuito.

6. Campaign Monitor

Campaign-Monitor-editor-email

Ecco un altro popolare concorrente di HubSpot. Campaign Monitor è un sofisticato software di email marketing che offre solo le funzioni più necessarie:

  • Creazione di email con drag & drop
  • Segmentazione
  • Marketing automation
  • Personalizzazione
  • Servizi di email transazionali
  • Analisi delle prestazioni 

Merita una menzione anche lo strumento di revisione dei link, rilasciato di recente, che esegue una scansione automatica delle email e identifica i link non funzionanti o obsoleti. 

La facilità e la flessibilità della gestione dei contatti sono due dei motivi principali per cui gli utenti scelgono Campaign Monitor. È incredibilmente facile costruire segmenti basati su un’ampia gamma di criteri. Inoltre, è possibile importare ed esportare elenchi di destinatari quasi senza restrizioni, cosa rara nel mondo dei software di email marketing.

Pur godendo di modelli di scenari di marketing automation, i professionisti dell’email marketing potrebbero non avere questa flessibilità. Tuttavia, le agenzie di marketing possono fare a meno della funzione di white labeling, che distingue Campaign Monitor dalla maggior parte degli strumenti di email marketing disponibili. 

Campaign Monitor prezzi

Proprio come Constant Contact, Campaign Monitor non offre un piano gratuito per sempre. Il prodotto parte da 9 dollari al mese per 500 contatti e ha un volume di invio mensile di 2.500 email. È possibile aumentare il numero di contatti e di email acquistando crediti extra all’interno del piano Basic o passare al piano Unlimited (da 29 dollari al mese) e inviare un numero illimitato di email.

7. GetResponse

GetResponse-workflow-marketing-automation

GetResponse è una piattaforma di marketing online per tutto ciò che riguarda l’email marketing, la gestione dei lead, il sales automation, la pubblicità a pagamento e altro ancora. Gli utenti scelgono spesso GetResponse per le sue funzioni di autoresponder e campagne drip. 

La piattaforma è una buona scelta per chi si occupa di e-commerce per il suo kit di strumenti per l’e-commerce, ad esempio l’integrazione con i pagamenti, la consegna di prodotti elettronici, ecc. GetResponse offre anche il plugin per WordPress e un’ampia gamma di altre integrazioni per le aziende di e-commerce.

Gli aspetti negativi:

  • La piattaforma non ottimizza automaticamente le e-mail per la visualizzazione su dispositivi mobili ed è necessario progettare autonomamente versioni separate per i dispositivi mobili.
  • Il servizio di email transazionali è disponibile solo nei piani personalizzati.
  • La maggior parte dei flussi di lavoro di automazione (ad eccezione delle e-mail di compleanno, di benvenuto e di ringraziamento) sono accessibili solo nel piano Plus.

GetResponse prezzi

Il piano gratuito per sempre consente di aggiungere fino a 500 contatti, inviare un numero illimitato di email e utilizzare i moduli di contatto e di iscrizione di GetResponse. C’è anche una prova gratuita di 30 giorni in cui si può accedere a tutte le funzioni premium. 

I piani a pagamento partono da 16€ al mese: a questo punto è possibile impostare autoresponder, utilizzare funzioni di segmentazione di base, eseguire test A/B e accedere alle principali integrazioni. Tuttavia, per creare scenari di marketing automation avanzati e segmentare i contatti in modo dinamico, dovrai optare per il piano Marketing Automation (54€ al mese).

Qual è la migliore alternativa a HubSpot?

HubSpot può essere molto costoso per le PMI. Se non vuoi un email marketing semplice, è meglio scegliere una soluzione più intuitiva e conveniente. La migliore alternativa a HubSpot per la tua azienda è quella che si adatta alle tue esigenze e non ti richiede di pagare per funzioni extra che non userai mai.

Automatizza subito la tua strategia di email marketing

Il piano gratuito include l’accesso a tutte le funzionalità email principali, 300 email al giorno, oltre 70 modelli di email e moduli di iscrizione personalizzabili per far crescere la lista di abbonati del tuo blog

Apro subito il mio account gratuito Sendinblue >>

Sei pronto a fare marketing senza stress?

Elimina lo stress dal tuo lavoro quotidiano grazie a una soluzione costruita per te!

Inizia gratuitamente