Aprile 29, 2020

La trasformazione digitale della tua impresa in 5 mosse

Tempo di lettura 11 min
sendinblue-email-send-time-optimization

Al giorno d’oggi è fondamentale per un’impresa essere presente su internet.

Le aziende che si trasformano grazie a internet non sono più solo le PMI ma anche le piccolissime e le grandi imprese. La trasformazione digitale delle imprese è diventata un passaggio obbligatorio per tutti. Fortunatamente è un lavoro meno complicato di quello che tu possa pensare.

Oggi ti indicherò come creare rapidamente un sito web e una campagna marketing. In un secondo momento ti indicherò le altre tappe fondamentali per riuscire nella tua trasformazione digitale, come per esempio riorganizzare la tua impresa dall’interno.

Inoltre, per ogni tappa che dovrai percorrere per l’innovazione digitale della tua impresa, ti proporrò le migliori risorse per approfondire gli argomenti.

Sei pronto ad iniziare? Andiamo!

1 – La trasformazione digitale per chi parte da zero

La trasformazione digitale di un’azienda, è un processo che consiste nell’integrare a pieno le tecnologie digitali.

È un doppio processo che comprende contemporaneamente:

  • La maniera in cui l’impresa si presenta ai consumatori: per esempio vendere i prodotti su internet, o lanciando campagne pubblicitarie su Google
  • L’organizzazione interna dell’impresa: per esempio gli strumenti usati per comunicare con i propri dipendenti

L’esempio di un’azienda che si trasforma grazie a internet è quello di un piccolo negozio che decide di aprire un sito internet per aumentare il proprio fatturato attraverso le vendite online.

Une trasformazione digitale, per essere di successo, richiede un certo numero di elementi e di misure da mettere in atto.
Ecco le principali azioni da intraprendere:

  1. Creare un sito web
  2. Aggiungere metodo di pagamento online
  3. Un sistema di consegna a domicilio
  4. Profili sui social network
  5. Campagne pubblicitarie sui motori di ricerca
  6. Una strategia SEO sui motori di ricerca
  7. Una strategia di email marketing
  8. Strumenti di lavoro digitali in interno

È importante stabilire le priorità!

Se vuoi realizzare una rapida trasformazione digitale della tua impresa, non è strettamente necessario iniziare mettendo in atto tutte le misure sin da subito. Non devi subito creare un sito web, i profili sui social network, una strategia marketing super complessa, un blog aggiornato regolarmente, ecc…

Fermati un attimo e pensa a qual è il bisogno più importante per la tua azienda in questo momento, e cosa puoi rimandare ad un secondo momento.

Esempio: Hai un negozio fisico. Potresti iniziare creando un negozio online dove i tuoi attuali clienti possono continuare ad acquistare. Una volta creato, potrai concentrarti sugli step successivi da intraprendere in un secondo momento, come per esempio le strategie marketing.

2 – Configura la tua infrastruttura digitale

Andiamo, si parte! La prima cosa da fare è quella di adattare immediatamente la tua attività alle esigenze del consumatore moderno. Come? Creando un sito web naturalmente!

È semplice, senza un sito web non intraprenderai nessuna trasformazione digitale!

In base ai tuoi bisogni, il tuo sito web svolgerà un ruolo diverso.

Per alcune imprese, non sarà altro che una vetrina che darà visibilità alla propria marca su internet. Per altre, come per esempio per le imprese d’e-commerce, sarà il cuore della propria attività, .

Pensa quindi attentamente a quali sono le tue esigenze e alla relativa complessità richiesta per metterle in atto.

Un sito vetrina con un semplice blog è sufficiente? Oppure non sei completamente estraneo al mondo web e vuoi qualcosa di più?

Perché allora non provi a creare un tuo proprio sito web? Esistono molti CMS (sistemi di gestione dei contenuti) che offrono una soluzione chiavi in mano, come ad esempio:

  • WordPress – un sistema gratuito che offre numerosi plug-in gratuiti che ti consentono di personalizzare il tuo sito. WordPress offre una documentazione completa, ma può essere un po’ più complesso da utilizzare se è la prima volta che usi un CMS.
  • Wix – un sistema leggermente più costoso di WordPress e offre meno funzioni, ma con il vantaggio di essere estremamente facile da usare.
  • Shopify – è perfetto se vuoi iniziare rapidamente e senza spendere troppo tempo nella progettazione del tuo sito.

Hai bisogno di un sito di e-commerce complesso e non sai nemmeno come configurare la tua pagina Facebook?

In questo caso non impegnarti in una lotta persa in partenza e pensa piuttosto a rivolgerti ad un’agenzia o ad un professionista.

Ti costerà di più, ma sarai certo della qualità e dell’affidabilità del tuo sito.

Adeguati ai metodi di pagamento e di consegna a domicilio

Se i tuoi clienti non vengono più in negozio, bisognerà trovare il modo di far arrivare i prodotti direttamente a casa loro.

Se il tuo sito web è stato realizzato da un professionista, lei/lui te ne avranno sicuramente parlato: per fare affari su Internet, bisognerà permettere il pagamento online e trovare un modo di consegnare a domicilio i tuoi prodotti ai clienti.

Se stai costruendo il tuo sito da solo, è il momento di pensare a come implementare queste due azioni.

Per quanto riguarda il pagamento, la soluzione è semplice in quanto esistono numerose alternative di pagamento online che possono facilmente essere aggiunte al tuo sito web come Paypal Stripe.

La consegna a domicilio invece è una questione un po’ più delicata perché dipende principalmente dai prodotti offerti e dalla forza lavoro. Sei in grado di gestire la consegna a domicilio da solo, oppure preferisci delegarla a terze parti?

Ecco alcune opzioni:

  • Packlink– una piattaforma che funziona come un ponte tra te e le diverse società di trasporti come TNT, UPS, BRT
  • Upela – una soluzione che ti permette di automatizzare la consegna dei tuoi pacchi e di scegliere i migliori trasportatori.
  • Il dropshipping – non è una vera soluzione di consegna a domicilio, ma un modello di e-commerce dove il venditore permette al fornitore di consegnare direttamente al cliente.

Essere presenti sui social network

Per rimanere in contatto con i tuoi clienti e rendere visibile il tuo marchio, cerca di essere presente sui social network.

Non ha senso lavorare troppo e creare un account su tutti i social network esistenti. Concentrati sui social network più adatti alla tua attività o su quelli che già conosci bene.

Hai già un account Twitter che usi regolarmente? Lancia il tuo marchio su Twitter e sfrutta l’esperienza e i follower che hai acquisito privatamente.

3 – Crea la tua nuova strategia di marketing

Scopri i tre pilastri di una buona strategia di marketing digitale: pubblicità su Google (SEA), ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) e webmail.

Fai la tua pubblicità su Google

Non hai tempo per aspettare che il tuo marchio sia conosciuto su Internet? Nessun problema: inizia a vendere direttamente grazie alla SEA.

La sigla SEA (earch engine advertizing) tradotta in italiano significa “pubblicità sui motori di ricerca”.

Si tratta di acquistare posizionamenti di annunci nei risultati di motori di ricerca come Google, utilizzando una soluzione come Google Ads.

Potrai così iniziare subito a vendere, senza aspettare che i tuoi servizi diventino visibili in maniera “organica”.

Anche per questa attività, puoi assumere un’agenzia per aiutarti o un team per la trasformazione digitale, oppure provare a farlo da solo utilizzando il software di Google Ads.

Provaci! – Se prevedi di offrire annunci pubblicitari sui motori di ricerca, ti invito caldamente di consultare questi articoli:

Rendi visibile il tuo sito sui motori di ricerca

Adotta un approccio a lungo termine e ottimizza i tuoi contenuti per una maggiore visibilità futura.

L’acronimo SEO deriva dall’ottimizzazione dei motori di ricerca – in italiano: ottimizzazione per i motori di ricerca.

Si tratta di ottimizzare il tuo sito web e i contenuti in esso contenuti (pagine dei prodotti, post di blog, ecc.) In modo che possano essere trovati dai motori di ricerca come Google.

Se i tuoi contenuti sono ben ottimizzati, il tuo sito salirà nei risultati di ricerca e ti porterà più traffico.

Le webmail per avviare la trasformazione digitale

Per un’azienda, l’email marketing è uno degli strumenti più potenti per acquisire e mantenere una relazione duratura con i propri clienti.

Le webmail ti consentono di informare i tuoi clienti e rimanere in contatto regolare con loro. Puoi offrire loro nuove offerte, buoni sconto e altro.

Puoi anche automatizzare determinati processi transazionali (ad esempio la conferma dell’acquisto) e impostare campagne automatizzate (email di compleanno, email di benvenuto dopo la registrazione, ecc.)

L’email è uno strumento molto economico, relativamente facile da usare ed estremamente efficace per incrementare le tue vendite!

4 – Riorganizza i tuoi processi di lavoro

Per iniziare, adatta i tuoi processi di lavoro alle sfide moderne e alle tecnologie digitali!

La digitalizzazione della tua attività non riguarda solo la vendita su Internet. Dovrai anche cercare di cambiare il modo di lavorare con i nuovi strumenti digitali:

  • Strumenti di lavoro collaborativo, come Slack o Zoom, che ti consentono di comunicare in modo più rapido ed efficiente con i tuoi team
  • Task manager online, come Jira Asana, che ti aiuteranno ad assegnare incarichi e a misurare agevolmente il lavoro svolto
  • Strumenti di archiviazione, come Google Drive o Dropbox, che ti aiuteranno a salvare e condividere documenti con i tuoi team
  • Strumenti di gestione delle relazioni con i clienti, come Salesforce o Hubspot.

Incoraggia lo smart working

Se la tua attività lo consente, permetti ai tuoi dipendenti di lavorare da casa.

Non si tratta necessariamente di dare loro l’opportunità di lavorare da casa tutti i giorni, ma ad esempio puoi dare loro l’opportunità di fare smart working un giorno alla settimana.

Anche se ci sono chiari vantaggi nel venire in ufficio e essere in contatto regolare con i tuoi team, lavorare da remoto ha anch’esso molti aspetti positivi.

Molti studi dimostrano che aumenta la produttività, il benessere e la lealtà dei dipendenti nei confronti della loro azienda!

Approfondimenti – Se vuoi saperne di più sullo smart working e come metterlo in atto, ti invito a dare un’occhiata a questi articoli:

5 – Spingiamoci oltre

Hai creato le fondamenta della digitalizzazione della tua attività… non fermarti qui! C’è ancora molto da fare per completare con successo la tua trasformazione digitale.

Cosa ho già fatto?

Per iniziare, fai un check della lista che trovi all’inizio dell’articolo e tira una linea sulle cose che hai già fatto.

Non fare questa attività da solo per conto tuo, ma coinvolgi i tuoi impiegati. Questo è assolutamente necessario per tre motivi:

  • I tuoi impiegati sono più coinvolti di te nella struttura e nel funzionamento interno dell’impresa. Spesso hanno un’idea più chiara di te su quello che funziona e quello che occorre migliorare.
  • È possibile che, al contrario di te, i tuoi impiegati già utilizzino gli strumenti digitali che vorresti introdurre. Per esempio potrebbero già utilizzare Slack per comunicare tra loro.
  • In maniera più generale, bisogna raccogliere i frutti della conoscenza dei propri impiegati. Sei sicuro che tra di loro non ci sia qualcuno che sappia creare siti web? E qualcuno che è specializzato in social media?

Cosa resta da fare?

Una volta identificato ciò che la tua attività sta già facendo e le conoscenze che i tuoi dipendenti possono apportare, è tempo di pensare ai prossimi passi da fare.

Ad esempio, puoi iniziare a utilizzare strumenti come Google Analytics per raccogliere dati sul comportamento dei tuoi clienti e utilizzare questi dati per ottimizzare le tue campagne di marketing.

In alternativa, puoi creare campagne email automatizzate più complesse, con email personalizzate per soddisfare le esigenze di ciascun cliente.

Le possibilità sono infinite!

Sei pronto a fare marketing senza stress?

Elimina lo stress dal tuo lavoro quotidiano grazie a una soluzione costruita per te!

Inizia gratuitamente